Uber introduce una tassa a favore delle auto elettriche

Il Governo britannico riduce gli incentivi alle auto elettriche e Uber risponde: 17 centesimi al miglio in più per sovvenzionare i suoi incentivi privati.


auto elettriche uber


Il Governo del Regno Unito taglia gli incentivi ad auto elettriche e auto ibride e Uber risponde, non senza suscitare qualche perplessità.

Con i nuovi sussidi statali c'è un taglio netto di 1.000 sterline negli incentivi per comprare una macchina elettrica (da 4.500 a 3.500 sterline) e viene completamente abolito l'incentivo da 2.500 sterline per le ibride plug in.

Comprare un veicolo elettrico o ibrido in UK, adesso, costa molto di più. Anche per i tassisti tradizionali e per gli autisti di Uber, il principale servizio di prenotazione taxi tramite app per smartphone.

Per questo Uber ha annunciato un sovrapprezzo di 0,15 sterline per miglio (circa 17 centesimi di euro) su ogni corsa effettuata dai suoi utenti su auto con motore termico tradizionale.

I soldi raccolti, giura Uber, verranno investiti in "sussidi privati" per i suoi driver che vogliono passare all'elettrico e in altre iniziative in favore della qualità dell'aria.

L'incentivo privato sarà determinato dalle miglia percorse dall'autista. Ad esempio: un driver che lavora con Uber mediamente per 40 ore a settimana riceverà un "supporto" fino a 4.500 sterline in tre anni.

"Ci aspettiamo di raccogliere più di 200 milioni di sterline nei prossimi anni per supportare i driver nella transizione ai veicoli elettrici", dichiara Uber.

La società non specifica molto bene come verrà erogato tale "supporto" ma aggiunge che si sta impegnando in numerose partnership per risolvere il secondo grande ostacolo (dopo il costo delle macchine elettriche) alla diffusione della mobilità a emissioni zero: la cronica mancanza di colonnine di ricarica.

BP ChargeMaster, EO Charging, EVBox, Franklin Energy, NewMotion, Pod Point e Swarco EVolt sono le aziende inglesi già coinvolte in queste partnership.

Inoltre, Uber metterà a disposizione i dati raccolti in maniera anonima sui viaggi dei suoi driver con auto elettriche per fini statistici al fine di ottimizzare la posizione delle postazioni di ricarica.

Infine, un bonus per gli utenti: a inizio 2019 i primi 1.000 clienti che presenteranno un certificato di rottamazione della loro auto diesel pre-Euro 4 riceveranno fino a 1.500 sterline di credito da spendere in corse con Uber o uberPOOL.

  • shares
  • Mail