Una passerella ciclabile e pedonale per ricollegare Portofino

Dopo la terribile mareggiata del 29 ottobre Portofino è rimasta isolata dal resto della Liguria, entro fine dicembre una passerella per pedoni, ciclisti e disabili.


Avranno inizio lunedì 26 novembre i lavori per la costruzione della passerella in legno che permetterà a Portofino di uscire, almeno in parte, dall'isolamento in cui è caduta dopo la mareggiata che il 29 ottobre scorso ha distrutto un tratto lungo un centinaio di metri della Strada Statale 227.

La passerella sarà percorribile a piedi, in bicicletta e anche dai disabili in sedia a rotelle.

A costruirla sarà un'azienda veneta, la Euroedile srl di Postioma di Paese in provincia Treviso, specializzata in ponteggi "difficili". La passerella sarà lunga circa 120 metri, larga 1,5 metri e fissata alla parete di roccia per resistere ad una eventuale nuova mareggiata. E' pensata per essere usata anche dai disabili, grazie a rampe e pannelli antisdrucciolo.

All'emittente TV Veneto Uno il responsabile del cantiere Lorenzo Munarin ha spiegato: "La Provincia di Genova ci ha chiesto di realizzarla entro il 24 dicembre, ma noi contiamo di finire entro il 10 e quindi regalare qualche giorno in più alle persone che devono passare".
maltempo portofino passerella statale 227 santa margherita ligure


La parte della Provinciale 227 crollata è quella che collega Santa Margherita Ligure con Portofino, che dal 29 ottobre è raggiungibile solo via mare o passando per i sentieri di montagna. Per il sindaco del borgo ligure, Matteo Viacava, fu un evento assolutamente eccezionale: "Non si è mai vista una cosa simile. Il mare è stato una furia, qualcosa di incredibile", disse il sindaco a poche ore dal fenomeno atmosferico anomalo.

  • shares
  • +1
  • Mail