Alberi di Natale 2018 dai boschi distrutti dal maltempo

Iniziativa intelligente di Coldiretti, con un sano riutilizzo per Natale degli alberi scardinati dal maltempo delle scorse settimane.

Gli abeti abbattuti dal maltempo del 29 ottobre, che ha devastato i boschi del nord-est, diventano alberi di Natale, per aiutare la ripresa dei territori colpiti dalla catastrofe ambientale, con un occhio alla green economy, riducendo gli acquisti di modelli in plastica, che nascono dal petrolio e inquinano l'ambiente.

La lodevole iniziativa è della Coldiretti, che insieme a Federforeste e Pefc si è impegnata nella rimozione delle piante buttate giù dal meteo e nella loro valorizzazione in occasione del Natale 2018, regalando loro una seconda vita.

La vendita si è celebrata oggi, giorno dell'Immacolata, al mercato di Campagna Amica in via San Teodoro 74 a Roma, a quello di Milano in via Friuli 10/A ed a Vicenza in via Cordenons 4, dove sono arrivate le piante cadute sull'Altopiano di Asiago.

Un modo per conciliare il rispetto della tradizione e dell'ambiente, dando una mano d'aiuto ai territori colpiti dalla calamità naturale, con l'aggiunta di un vademecum per scegliere il proprio albero di Natale, posizionarlo e riciclarlo dopo le feste, dopo averlo addobbato magari con ornamenti al naturale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail