Dopo terremoto, sarà ricostruita in cartone la cattedrale di Christchurch

La cattedrale in cartone di Christchurch in Nuova Zelanda

Distrutta dal terremoto del 22 febbraio 2011, la Cattedrale anglicana di Christchurch sarà ricostruita, ma in pesante cartone. Ospiterà 700 persone e servirà anche come centro culturale per l'organizzazione di eventi, concerti e mostre.

La cattedrale in cartone di Christchurch in Nuova Zelanda La cattedrale in cartone di Christchurch in Nuova Zelanda La cattedrale in cartone di Christchurch in Nuova Zelanda

La nuova struttura è stata ideata dallo studio giapponese Shigeru Ban Architects che ha sede a Tokyo e la promessa è che resterà in piedi almeno per i prossimi 10 anni. La struttura portante è costituita da 64 pali in cartone prodotti localmente. L'archietto Ban ha specificato che la struttura a forma di A sarà efficiente e che non è necessario costruire in cemento armato per avere edifici in grado di resistere ai terremoti.

Il fatto che un edificio sia in cartone non deve meravigliare: è resistente a acqua e fuoco ma anche riciclabile. I rappresentanti della Cattedrale anglicana hanno contattato lo studio giapponese dopo aver conosciuto l progetto di un'altra chiesa in cartone a Kobe, la Takatori Catholic Church. Anche questa chiesa ha sostituito una precedente crollata a causa di un terremoto nel 1995 è stata poi smontata e rimontata e donata a Taiwan.

La costruzione della nuova cattedrale temporanea di Christchurch inizierà con il nuovo anno. Infatti il prossimo gennaio si aprirà il cantiere che durerà tre mesi. Il costo è di circa 3milioni di dollari.

Via | Envirogadget
Foto | SBA

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: