Auto elettriche: Opel trasforma Rüsselsheim

Rüsselsheim, dove ha sede Opel diventerà "città elettrica" con la più alta concentrazione di colonnine di ricarica per auto elettriche dell'UE.



La città tedesca Rüsselsheim am Main, dove ha sede la casa automobilistica Opel, verrà trasformata in "Città Elettrica": il brand del gruppo PSA, infatti, in collaborazione con la RheinMain University ha intenzione di fare di Rüsselsheim un vero e proprio laboratorio per lo sviluppo delle auto elettriche e della mobilità sostenibile, installando circa 1.300 colonnine di ricarica.

Con meno di centomila mila abitanti e 1.300 stazioni per ricaricare le batterie, la città del land dell'Assia vanterà la più alta concentrazione di colonnine in Europa. Verranno installate in alcune zone residenziali, nel sito produttivo di Opel, nel campus della RheinMain University, nei parcheggi di alcuni supermercati e centri commerciali e sul terreno della clinica municipale.

La trasformazione di Rüsselsheim avverrà per step, da oggi a fine 2020. Alla fine, ci sarà un punto di ricarica pubblico ogni 72 abitanti ai quali andranno aggiunti altri 400 punti di ricarica installati su terreni privati. Per fare un confronto Amburgo, che oggi è la città più elettrica della Germania, ha 785 punti di ricarica pubblici per 1,8 milioni di abitanti.


I parcheggi dello stabilimento di Opel ospiteranno quasi la metà di questi punti di ricarica (600 punti) che saranno messi a disposizione del pubblico.

Questa grande infrastruttura di ricarica per auto elettriche permetterà anche di analizzare a fondo questioni tecniche importanti per la mobilità del futuro, come la stabilità della fornitura elettrica e la gestione del carico sulla rete. I dati relativi al comportamento di ricarica permetteranno agli scienziati di prevedere la domanda futura di elettricità, al fine di disegnare meglio le città di domani.

La RheinMain University installerà anche sistemi di batterie per lo stoccaggio dell'energia elettrica al fine di massimizzare l'uso delle rinnovabili e diminuire i carichi sulla rete nazionale.

  • shares
  • +1
  • Mail