Cimiteri ecologici all'inglese

Cimiteri, rifugi per la fauna e per le piante selvaticheNei cimiteri inglesi si spargono pochi insetticidi e molte specie di piante ed animali li usano come rifugio, tanto che il botanico David Bellamy usa il termine "paradiso naturale".

Una associazione britannica, che si chiama caring for god's acre (prendendosi cura della terra di Dio) ha pubblicato un piccolo vademecum (7 pagine in inglese) con indicazioni sulle strategie per ottimizzare il taglio dell'erba nei cimiteri in modo da favorire varie specie animali. Scritto in modo semplice e pratico, riassume concetti di protezione della biodiversità e li applica coerentemente alle esigenze del luogo.

Tra gli altri consigli leggo: "aspettate che i fiori abbiano prodotto i semi prima di tagliare l'erba", "se volete favorire le farfalle, tagliate a luglio, se vi preoccupate degli anfibi, tagliate a ottobre" oppure "un mosaico di erbe tagliate a differenti altezze offre cibo e rifugio a diverse specie".

Ecco, i nostri cimiteri con i loculi di cemento e i fiori di plastica mi fanno più orrore di questi campisanti di campagna.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: