Campagna 2012: "Occhio alla medusa"

Con la stagione balneare arriva ogni anno, come da copione, l’allarme per l’invasione delle meduse; si tratta di un fenomeno, a detta degli esperti, che starebbe negli ultimi anni assumendo proporzioni sempre più rilevanti. Su Ecoblog abbiamo parlato più volte di quest’aspetto e sempre abbiamo sottolineato come nel Mar Mediterraneo si stia assistendo sempre più frequentemente a fenomeni di invasione di specie non autoctone ovvero di meduse tipiche di altri ambienti (soprattutto tropicali) che, probabilmente per fenomeni in gran parte riconducibili agli squilibri climatici, stanno colonizzando gli habitat marini nostrani.

In virtù di quest’aspetto qui su Ecoblog vogliamo segnalare l’esistenza di un interessante sito web la cui elaborazione è frutto del lavoro di un importante progetto di ricerca chiamato “Occhio alla Medusa” che come ogni anno da il via con l'arrivo della stagione estiva alla campagna di segnalazione delle meduse. Tale progetto, sugli intenti di realizzazione del quale riportammo notizia qualche anno fa, nasce dal lavoro di un team di ricercatori dell’Università del Salento che ha elaborato un sistema che consente di monitorare la situazione delle meduse presenti nei nostri mari.

Sul sito in questione (marevivo.it) si richiede che chiunque sia in possesso di informazioni relative alla presenza di meduse possa fornire la propria segnalazione preferibilmente con l’ausilio di una macchina fotografica. Attraverso questo sistema di collaborazione si intende potenziare i dati acquisiti in modo da poter offrire un database dinamico e continuativo che informi in maniera puntuale sulla presenza di meduse nei nostri mari.

Via | Marevivo.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail