Festa nel cimitero per animali

Qui giace l'ultimo gatto che cago' nel mio giardinoA cinque minuti dal parco di Stupinigi, alle porte di Torino, c'è un parco per animali morti.

Il 24 settembre ci sarà una giornata di apertura speciale, sarà possibile visitare il parco e ci saranno stand di vari enti che si occupano di animali, dalle guardie zoofile all'ENPA.

Il parco è stato ideato da Antonio Servidio e Flavio Viotti, sul modello di quelli anglosassoni, ed è l'unica struttura del genere, costruita a norma di legge, in Piemonte.

Il cimitero consiste in zone verdi, intervallate da sentieri di ghiaia bianca con panchine e fiori dove possono riposare fino a 3.200 animali "domestici": dai criceti ai cavalli.
Le lapidi sono tutte uguali, con una foto, un vasetto e talvolta uno dei giocattoli preferiti delle bestiole.

Il proprietario che volesse tumulare il suo piccolo amico deve munirsi di un certificato di morte dell'animale e di assenza di malattie trasmissibili all'uomo; per chi abita in Piemonte, il personale del cimitero può anche passare a ritirare la salma. Gli animali vengono interrati in un sacchetto biodegradabile o in una bara di legno.

L'affitto della tomba costa 11 Euro al mese, per un massimo di 6 anni.
Il cimitero è sempre aperto, ma occorre una password che viene data solo ai proprietari di una bestiola che riposa nel parco. Altrimenti è visitabile su appuntamento.

» Il sito del parco degli animali

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: