Non sparate all'orso Yoghi

Yoghi ferma la cacciaYoghi è un cucciolone di orso marsicano alto un metro e settanta e adora le galline.
Entra "con educazione" nei pollai e, incurante della gente che cerca di dissuaderlo, si dedica alle galline di cui gradisce le interiora. Quando ha finito si allontana pacificamente.

La cosa bella di questa storia è che la gente sembra prenderla bene: la caccia è stata sospesa per non rischiare di fargli del male. I cacciatori, invece di prendersela, si stanno organizzando per aiutare la forestale e il personale del Parco nazionale della Majella a catturare l'orso e portarlo nei confini del parco. Il ministro dell'ambientePecoraro Scanio ha incaricato Aldo Cosentino, della Direzione Protezione della Natura, di seguire da vicino la vicenda per assicurare la salvaguardia del cucciolo.

Il sindaco di Pizzoferrato (paese in provincia di Chieti dove sono state fatte le ultime razzie) Palmerino Fagnilli racconta che si provvederà a rimborsare chi ha subito danni da parte dell'orso e aggiunge che ''gli agricoltori da queste parti sono tolleranti con gli animali selvatici, tant'è che alcuni di loro seminano granturco per i cinghiali, in modo che possano nutrirsi senza causare problemi alle colture''.
Signori, questa gente ha tutta la mia ammirazione.

via | Yoghi sull'ANSA

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: