Gatti allergici e gatti ipoallergenici

Gatti e allergie

Ci sono gatti allergici agli umani, che soffrono di crisi di asma proprio come capita alle persone.

Non sono i peli degli uomini a dar loro fastidio, ma il fumo, la forfora e la polvere domestica. I più sensibili all'inquinamento sono i gatti siamesi. La ricerca sui gatti allergici agli umani viene dalla clinica veterinaria dell'Università di Edimburgo, in Scozia, dove Nicki Reed sta studiando una terapia per alleviare i disturbi dei felini.

Nel frattempo la società statunitense Allerca ha lanciato sul mercato dei nuovissimi gatti ipoallergenici. Costano una schioppettata: 4.000 Dollari l'uno. I produttori sono sicuri di trovare almeno qualche amante dei gatti milionario tra i 30 milioni di statunitensi allergici ai gatti. Sul sito dicono: "se siete allergici, potete togliere tende, tessuti e tappeti da casa vostra e avere un gatto normale, ma il nostro vi costa meno soldi e meno fatica".

Immagino abbiate capito da soli che sono stati geneticamente selezionati. In una intervista alla BBC la Allerca sostiene di non averli modificati geneticamente, ma solo di aver fatto riprodurre i gatti che non producevano la proteina della saliva del causa reazioni allergiche in chi li incontra.

» I gatti allergici agli umani (in inglese)

» I gatti ipoallergenici su Greenreport

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: