Picco di PM10 in metropolitana

polveri sottili in metro' a MilanoLe mamme antismog di Milano si sono fatte prestare un rilevatore portatile di polveri sottili dall'Istituto Tumori e, insieme ad un giornalista del Corriere, si sono fatte un giro in città per vedere com'è la situazione.

La scoperta (per me terribile) è che la maggior concentrazione di polveri è su un mezzo di trasporto pubblico veloce: la metropolitana.
Là sotto non piove mai (la pioggia lava un po' l'aria) e il ricambio d'aria è inferiore a quello della superficie, dove, sebbene si trovino le fonti delle PM10, la situazione è migliore.

Se camminate per strada, avvertono le mamme, evitate di stare dietro ad un fumatore. Anche all'aperto le polveri sottili emesse da una sigaretta fanno impennare il rilevatore.
Se andate in bici, evitate i vecchi diesel (questo si sapeva da tempo).

Gli autobus di Milano sono relativamente nuovi (la maggior parte ha meno di 4 anni) e molti sono elettrici, ma si muovono lentamente perchè non hanno corsie preferenziali. I tram sono carini, ma non arrivano dappertutto. Adesso mi si pone il problema: vale la pena di risparmiare tempo prendendo la metro, sapendo che i miei polmoni faranno da filtro, o raddoppio i tempi di percorrenza e uso i mezzi di superficie?

via | ViviMilano

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: