Agricoltura biodinamica

Agricoltura BiodinamicaParlare di agricoltura biodinamica non è semplice. Spesso si pensa che tale pratica sia solo filosofica, quasi esoterica paragonabile per certi versi all'omeopatia ecc.

L'agricoltura biodinamica si basa innanzitutto su un concetto di sostenibilità, di "ciclo", rotazione, riutilizzo e recupero. Un'azienda agricola biodinamica è come un organismo, tutte le sue parti sono collegate, gli scarti di un settore diventano fonte per un'altra.

L'obiettivo finale è quello di produrre cibo di buona qualità e sapore e con il minor impatto ambientale, rispettando e conoscendo approfonditamente i cicli di vita di piante ed animali.

Tralasciando i fattori più complessi e più dibattuti come l'energia e le vibrazioni, che potrebbero far sorridere i più scettici, possiamo trovare, nell'agricoltura biodinamica, fattori più concreti come le analisi di immagini, i preparati ed il calendario lunare.
I preparati possono essere da spruzzo o da cumolo e servono per aumentare la vitalità delle piante e dei terreni.

Sono stati eseguiti sperimentazioni pubblicate poi su Science sui metodi agricoli biodinamici, biologici e convenzionali. Ne è venuto fuori che l'agricoltura biodinamica (anche se non si è ben compreso il motivo) lascia il terreno in migliori condizioni. I risultati sulla qualità dei prodotti finali ancora non è finita, ma anche in questo caso pare che il biodinamico raggiunga risultati eccellenti.

Per mia natura sono scettico, e credo nel metodo scientifico. Fatto sta che sappiamo bene quanto la chimica abbia migliorato la nostra qualità di vita e quanto la stia ora peggiorando. La possibilità di sfruttare la nostra conoscenza per trovare metodi alternativi migliori non deve essere preclusa. Lasciamo da parte i preconcetti e continuiamo ad interessarci a tutto ciò che può rendere la nostra vita migliore e sostenibile anche se ciò dovesse comportare una diminuzione, a lungo termine, della quantità (sottointendo anche il numero di persone nel mondo).

Per approfondire:
Slow Food
Wikipedia

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: