Leoni avvelenati per risparmiare

Cuccioni di Leone uccisi in EtiopiaLa specie a cui appartenevano i cuccioli avvelenati è quella del leone d'Abissina (Panthera leo roosevelti) e ad avvelenarli sono stati gli inservienti di uno zoo di Addis Abeba, in Etiopia.

Allo zoo non hanno abbastanza soldi per prendersi cura dei cuccioli e allora, ogni anno, ne uccidono qualcuno e lo vendono ai tassidermisti (impagliatori) per 175 Dollari. Il tassidermista, poi, rivende il cucciolo per 400 Dollari.

Non è che allo zoo siano contenti della situazione, ma mantenere i leoni costa circa 4.000 Dollari al mese, che non sono facili da trovare. Il direttore dello zoo Muhedin Abdulaziz ha chiesto di poter ampliare lo zoo per poter ospitare più leoni (il loro si chiama proprio Lion zoo), ma per ora ciò non è stato possibile.

Il resto del problema è che non ci sono molte aree protette dove liberarli (essendo una sottospecie endemica, non li si può spostare a caso dove vivono altri leoni, per non inquinare il patrimonio genetico della specie), per cui le 8 coppie di leoni che vivono in cattività non hanno speranze che ai loro figli possa toccare una sorte migliore della loro.

via | BBC

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: