La centrale a idrogeno della BP

Centrale a idrogeno in Scozia

Riceviamo dall'Ambasciata Britannica a Roma alcuni contributi al convegno "La Sfida della CO2 - Tecnologie contro il cambiamento climatico". Eccovi il testo sulle strategie di produzione dell'idrogeno.

Il progetto della BP di una centrale a idrogeno a Peterhead, in Scozia, rappresenta il primo progetto mondiale su scala industriale di centrale a idrogeno ed è stato ideato per ridurre le emissioni di gas ad effetto serra, catturando il biossido di carbonio e stoccandolo in modo sicuro e permanente.

In associazione con Scottish & Southern Energy (SSE), il progetto si avvarrà per la prima volta, in un unico schema integrato su scala mondiale, della sinergia di una serie di tecnologie già operanti.
L’impianto convertirà il gas naturale dei giacimenti del Mare del Nord in idrogeno, un gas che brucia in modo pulito, ed in CO2. Il gas a idrogeno verrà utilizzato per alimentare una centrale elettrica di 475 MW, mentre 1,8 milioni di tonnellate di biossido di carbonio all’anno saranno trasportati in mare aperto e stoccati in giacimenti di petrolio nelle profondità del sottosuolo, dove serviranno ad aumentarne l'efficienza di estrazione.

Una volta completato, l’impianto costituirà il primo impianto al mondo su scala industriale per la generazione di energia elettrica dall'idrogeno, con una produzione di 475 MW di elettricità a basso tenore di carbonio, sufficiente a fornire energia a 750 mila abitazioni – pari a tre città delle dimensioni di Glasgow.

via | Ambasciata Britannica

  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: