Il caffè illegale

Coltivazione abusiva del caffèUn quinto del parco nazionale del Bukit Barisan Selatan, in Indonesia, è stato occupato illegalmente dalle piantagioni di caffè.
Tigri, rinoceronti ed elefanti sono stati sfrattati per far posto alle piante e le guardie del parco non riescono ad arginare il fenomeno, in espansione.

La varietà coltivata (robusta) è la componente di basso prezzo di molte miscele di caffè in commercio. Alcune marche (Nestlé e McDonald's, ad esempio) hanno firmato dei documenti in cui si impegnano ad evitare caffè di provenienza illegale, ma loro stessi ammettono che non sempre è facile garantire la provenienza dei grani che acquistano.

Il wwf denuncia la situazione. L'associazione non intende muovere guerra alle varie marche di caffè, spesso all'oscuro di questi problemi, ma chiede una maggiore attenzione nella certificazione di provenienza del caffè, perché la riduzione degli habitat sta mettendo in pericolo i 60 rinoceronti e le altrettante tigri che, costretti a nascondersi in ritagli di foresta sempre più piccoli, sono preda sempre più facile dei bracconieri.

Per chi non lo sapesse, gli intenditori consigliano di scegliere caffè di varietà arabica, più pregiata della robusta.

Coffee 'risk' for Sumatra reserve on BBC

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: