Maltrattamento animali, succede (non) solo dai fornitori di McDonald's

Che negli allevamenti intensivi di bovini il benessere animale è un valore quasi mai aggiunto lo sapevamo da tempo. Se poi si aggiungono crudeltà e maltrattamenti nei mattatoi alla mancanza di spazi adeguati e di cibo di qualità negli allevamenti la misura è colma e... straborda dalle foto e dal video diffusi dalla Compassion Over Killing, associazione animalista di Washington che dal 1995 si batte contro la violenza sugli animali per un mondo vegetariano.

Il filmato è stato girato in un macello californiano gestito dalla Central Valley Meat Co., uno dei fornitori di carne della catena McDonald's, di N-Out Burger e del National School Lunch Program. Uno degli attivisti della Compassion Over Killing, lo scorso giugno e fino alla fine di luglio, si è infiltrato nell'allevamento, riuscendo a filmare le percosse riservate dagli addetti alla macellazione alle mucche che non riuscivano a mantenersi in piedi.


Nel filmato si vedono mucche sofferenti strattonate dalla coda, altre che si dimenano in preda a dolori atroci dopo essere state ferite più volte alla testa a colpi di pistola, mucche pestate che sanguinano copiosamente dal naso, altre che vengono soffocate... E ancora, calci e pugni per farle camminare sulle loro zampe, per una ragione che va ben oltre la pigrizia di doverle strattonare: le mucche che non riescono a deambulare correttamente, infatti, per legge non possono essere macellate perché potrebbero essere malate. Il rischio è infatti che la carne di animali infetti, malati di encefalopatia spongiforme bovina, possa penetrare nella catena alimentare umana.

Spetterà al Dipartimento dell'Agricoltura statunitense accertare se è questo il caso. Per ora l'azienda è stata chiusa e sia McDonald's che gli altri clienti hanno interrotto ogni rapporto commerciale con la Central Valley Meat Co. L'azienda si è messa a disposizione degli inquirenti per collaborare e rimettersi in regola. Sul profilo G+ del'azienda altri allevatori hanno lasciato dei messaggi di sdegno:

Anche noi lavoriamo in questo settore, scrive Henri Luna, ma non abbiamo mai trattato così le mucche, è già abbastanza crudele ucciderle per mangiarle: che almeno sia fatto in fretta e con le sofferenze minori, è il minimo che possiamo fare!

Di seguito uno dei video girati nel macello. Attenzione: le scene sono molto crude e potrebbero urtare la sensibilità... di chi non mangia carne.

Foto | Courtesy of Compassion Over Killing

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: