Ryanair contesta la tassa ambientalista

Ryanair protesta contro le tasse e offre dei voli gratisLa compagnia aerea Ryanair ha lanciato una campagna di protesta contro l'aumento delle tasse aeroportuali nel Regno Unito offrendo voli a prezzi stracciati. Un milione di passeggeri, a partire dal primo febbraio, potranno volare per 10 sterline (pagando solo le tasse aeroportuali) se invieranno una mail di protesta a Gordon Brown (Cancelliere dello Scacchiere) in cui chiedono la riduzione di queste tasse.

Ryanair ammette che i voli contribuiscono al riscaldamento globale, ma sostiene che i provvedimenti del governo dovrebbero essere maggiormente rivolti verso le altre forme di emissione. Secondo il rapporto Stern gli aerei contribuiscono per l' 1,6%, mentre l'industria energetica e i trasporti fanno il grosso dei danni (rispettivamente 26 e 18 %).

Ryanair ha deciso di investire 28 milioni di sterline (il costo dell'offerta dei biglietti, pari grosso modo a 46.670.000 Euro) per sostenere le sue ragioni. Immagino che i suoi economisti abbiano fatto due conti e abbiano valutato conveniente l'investimento.

Non credo che la gente possa essere convinta a non volare dal raddoppio delle tasse aeroportuali. Ryanair offre tariffe stracciate, per cui resterebbe comunque conveniente (anche perché le tasse aeroportuali si applicano a tutte le compagnie, non solo a loro). Non c'era un vero rischio di perdita economica, quanto, a mio modesto parere, la possibilità di fare una bella campagna di marketing virale (la gente manda mail agli amici che non verranno fermate dai filtri antispam). Pubblicando questo post mi rendo in parte "complice" di Rayanair, ma visto che la notizia l'avreste avuta comunque (e' sull'ANSA ed e' già nei giornali gratuiti) ho pensato di dirvi qualcosa che magari non avreste trovato altrove.

» Protest against Gordon Brown's air passenger duty increase

» Volare di notte riscalda il pianeta

  • shares
  • +1
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: