Gli economisti di Davos pensano all'ambiente

wef 2007 a DavosAl World Economic Forum di Davos si parla d'ambiente.

Dominic Waughray, Capo delle iniziative ambientali del Forum, ha ammesso che "sono arrivate moltissime richieste di porre le questioni relative ai cambiamenti climatici al centro del programma di questo forum".

Tra le indicazioni che gli economisti inviano ai politici leggo la seguente strategia:


  1. Creare leggi e regolamenti che incoraggino le buone pratiche come standard per le emissioni delle auto o percentuali di biocarburanti obbligatorie.

  2. Mettere un prezzo al degrado ambientale, facendo costare di più i procedimenti meno efficienti.

  3. Aumentare le tasse sulle attività dannose all'ambiente.

  4. Dare sussidi alle attività che hanno ricadute positive sull'ambiente.

  5. Sostenere lo sviluppo di tecnologie pulite.

Di altre questioni ambientali parlerà, per esempio E. Neville Isdell della CocaCola, particolarmente interessato alla questione "acqua". In India hanno vietato alla CocaCola di usare l'acqua pubblica per produrre bollicine da esportazione, visto che la gente non ne aveva abbastanza da bere (lo raccontavamo qualche mese fa su ecoblog). CocaCola ha annunciato una riduzione dei consumi di acqua nei processi produttivi (4%) e una sostituzione dei suoi vecchi frigoriferi diffusi in bar e ristoranti con nuovi elettrodomestici che non utilizzano gas dannosi per l'atmosfera (era ora!).

» Il blog del World Economic Forum

» Davos, il Forum economico si tinge di verde sul CorSera

L'Environmental Sustainability Index al WEF 2005

» Climate fears set to dominate Davos on Aljazeera

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: