Gli alieni dell'Antartide, una scoperta con l'acqua calda

L'Antartide pullula di vita in superficie nonostante le temperature proibitive ma cosa succede e cosa è successo a decine e decine di metri sotto il ghiaccio migliaia di anni fa? Cercherà di scoprirlo un team di ricercatori britannici in quella che è stata definita una delle missioni più ambiziose mai intraprese a latitudini così estreme. A guidare gli esploratori del British Antarctic Survey il dottor Martin Siegert, della University of Bristol.

Si scaverà fino a 3 km di profondità sotto la calotta antartica alla ricerca di forme di vita sepolte da mezzo milione di anni. I ricercatori lavoreranno ininterrottamente per 100 ore per perforare e sciogliere il ghiaccio con 90mila litri di acqua calda, praticando un foro largo 360 millimetri per calare una speciale sonda, dopodiché avranno solo 24 ore di tempo per prelevare i campioni, prima che il ghiaccio si richiuda.

British Antarctic Survey, alla ricerca della vita in Antartide British Antarctic Survey, alla ricerca della vita in Antartide British Antarctic Survey, alla ricerca della vita in Antartide British Antarctic Survey, alla ricerca della vita in Antartide

Gli scienziati sperano di carpire i segreti nascosti nel lago Ellsworth, bacino lacustre sprofondato sotto il ghiaccio, nell'Antartide settentrionale. Le implicazioni di questa ricerca valicano i confini terrestri: se i ricercatori dovessero individuare forme di vita in condizioni così estreme tutto lascerebbe presupporre l'esistenza della vita anche in ambienti extraterrestri.

La perforazione avverrà nel mese di dicembre, dopo ben 16 anni di studi sulla fattibilità del progetto. I ricercatori lavoreranno in condizioni a dir poco estreme, a -25°C e con venti che soffiano ad una velocità media di 25 nodi. Ogni singolo pezzo delle attrezzature impiegate nella perforazione verrà sterilizzato per non rischiare di contaminare il lago sepolto sotto il ghiaccio. Spiega Siegert che l'esplorazione, unica nel suo genere in quest'area dell'Antartide, potrebbe condurre a scoperte straordinarie:

Scoprire forme di vita in un lago sepolto da mezzo milione di anni sarebbe incredibile. I sedimenti prelevati dal fondale ed analizzati potrebbero fornirci un tassello importante della storia dei ghiacciai antartici occidentali.

I campioni prelevati verranno portati in Inghilterra per analizzarli in laboratorio alla ricerca di sostanze chimiche generate dai microbi e da altri microrganismi.

Foto | Courtesy of Neil Ross, University of Edinburgh; British Antartic Survey

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: