Idroelettrico: nuovo impianto ad Alessandria

rampe di risalita per pesci che dovrebbero affiancare ogni digaNonostante la siccità sia data per molto certa, nel prossimo futuro, c'è ancora chi investe nell'idroelettrico.

A Cartosio, in provincia di Alessandria, si pensa di sbarrare un tratto del torrente Erro per ricavare energia pulita. Il progetto è stato depositato in Provincia, dove resterà visionabile per 30 giorni (presso l'Ufficio di Deposito della Provincia, in Via Galimberti 2).

Nei primi due mesi del 2007 Enel ha ridotto il ricorso alle fonti idroelettriche per la produzione di energia di circa il 20% a causa della minore disponibilità idrica.

Roberto Gaglione, promotore dell'iniziativa è molto fiducioso: "anche con una minima portata d’acqua si può produrre energia. Certo, nelle estati particolarmente torride ad agosto saremo fermi, ma durante tutto l’anno funzionerà bene".

La stampa parla dell'impatto ambientale dell'opera in termini estetici "l'impianto verrà coperto da alberi che verranno piantumanti per "coprire" la turbina". Per quanto anche le qualità visive di un paesaggio siano importanti, quello che conta è la funzionalità del torrente, la possibilità per i pesci e per gli altri organismi di scavalcare la barriera costituita dalla diga, le portate minime vitali garantite, l'interruzione al flusso dei nutrienti da monte a valle... altro che piantumazioni!

Se qualcuno di voi fosse in zona, potrebbe andare a dare una sbiriciatina a quali misure di compensazione e mitigazione sono state previste? Grazie.

» Comitato Erro
» Impianto idroelettrico sul torrente Erro su Giornal.it

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: