Le api continuano a morire

Difficoltà per l'impollinazione negli USA causa morte delle apiLa moria di api che sta affliggendo gli Stati uniti continua a mietere vittime e i prezzi dei prodotti agricoli potrebbero salire. La mancata impollinazione causa la mancata produzione: i danni all'economia stanno richiamando l'interesse del congresso.

La Colony Collapse Disorder, di cui parlavamo il mese scorso su ecoblog, pare si sia diffusa anche in Francia. Questo problema si somma al declino decennale dell'apicultura d'oltralpe, che era stato collegato a due insetticidi Régent TS (BASF) e Gaucho (Bayer) e all'arrivo dalla Cina di un predatore di api, la Vespa velutina, che si sta riproducendo senza controllo per mancanza di nemici naturali.

Secondo alcuni la moria delle api negli USA e' causata da nuovi insetticidi che "sbagliano bersaglio" o da qualche miscela di prodotti chimici di cui non erano stati studiate adeguatamente le possibili alterazioni in natura.

Uno specialista dell'Università del Michigan, Zachary Huang, crede di aver trovato il colpevole in un fungo e nella sua tossina. Questa ipotesi spiegherebbe anche il mistero del miele che rimane intatto nelle colonie disabitate, invece di essere raccolto da altre api, come accade naturalmente quando una colonia muore.

In passato, bastavano le api e gli insetti normalmente presenti nei boschi e nelle siepi ad impollinare i raccolti. Con l'avvento delle coltivazioni estensive, l'abbattimento delle siepi e la deforestazione gli insetti impollinatori devono essere portati sui campi apposta. Su appuntamento.

» Les abeilles essuient une nouvelle agression sur FrequenceTerre
» Fungus may be affecting bee colonies on KalmazooGazette
» Vanishing bees threaten US crops on BBC

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: