Cambiamenti climatici, il piano inglese

Piano inglese sui cambiamenti climatici
“La Gran Bretagna guiderà il mondo nella lotta ai cambiamenti climatici”. Con questa dichiarazione piena di entusiasmo il Primo Ministro inglese, Tony Blair, ha accompagnato l’annuncio di un piano del Governo contro l’inquinamento atmosferico. In effetti gli obiettivi sono arditi: riduzione delle emissioni di anidride carbonica del 60% entro 2050, con un target intermedio del - 26%-32% entro il 2020. Il piano prevede inoltre la costituzione di un Comitato ad hoc sui Mutamenti Climatici” con poteri di attuare politiche straordinarie.

L’entusiasmo di Blair sembra essere condiviso anche dal WWF che definisce il piano “un esempio da seguire” per il nostro Governo. All’associazione piace l’iter di definizione e approvazione che accompagnerà il piano. Si avvia, infatti, ora un periodo di tre mesi di consultazioni degli attori sociali e delle ONG, “un altro metodo che certamente potrebbe essere mutuato in un paese come l’Italia, dove non si riesce a concordare alla luce del sole un minimo di pianificazione in settori chiave per la lotta ai mutamenti climatici come l’energia”.

» The Independent
» WWF

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: