Provincia di Roma, le scuole green della piccola rivoluzione

Green economy, nuove tecnologie, sostenibilità ambientale: tutti temi "caldi" nonostante l'arrivo dell'inverno; talmente tanto che la Provincia di Roma ha avviato una serie di progetti per una gestione maggiormente sostenibile delle oltre 300 scuole superiori del territorio.

La Provincia anticipa, a livello concettuale, quanto anticipato ieri dal ministro per l'ambiente Corrado Clini, che ha parlato dell'istituzione di un credito d'imposta per le imprese verdi, nell'ambito del Ddl sviluppo; la Provincia di Roma invece ha istituito un bando pubblico per il riscaldamento degli edifici scolastici e per l'installazione di 231 impianti fotovoltaici in 180 scuole.

Alla presentazione delle novità del nuovo anno scolastico, tenutasi questa mattina al ministero dell'Istruzione, il Presidente della Provincia Zingaretti ha parlato di una piccola rivoluzione; alle aziende vincitrici del bando verrà infatti chiesto:

di garantire una temperatura ideale prefissata. La suddivisione del bando in 4 lotti invece di un lotto unico favorisce la concorrenza e l'efficienza degli interventi. Rispetto al precedente bando avremo un risparmio di 5 milioni di euro l'anno, che potranno essere utilizzati per nuovi interventi di manutenzione

Le ditte vincitrici non dovranno quindi solo accendere i riscaldamenti, ma garantire uno standard di qualità, ottenendo in cambio il rimborso dei contributi energetici da parte dell'amministrazione.

Secondo quanto spiegato dal Presidente Nicola Zingaretti:

attraverso una forma innovativa di project financing che assegna ai privati la gestione del conto energia, abbiamo installato 231 impianti fotovoltaici sui tetti di 185 edifici scolastici. Tutto questo consente di risparmiare circa 56.450 tonnellate di Co2 l'anno. All'ingresso delle scuole un tabellone indicherà quanto risparmio in termini economici e ambientali l'edificio produce in quel momento.

Un futuro verde anche per le scuole della Provincia di Roma, che va a braccetto con quanto annunciato ieri da Clini: l'obiettivo è consumare, entro due anni, almeno il 30% di energia provenienti da fonti rinnovabili: una sfida non impossibile alla quale deve contribuire anche lo stile di vita degli italiani.

Via | AdnKronos
Foto | EcoBlog

  • shares
  • Mail