Rifiuti, mettiti alla prova con il test dello zozzone

Un test dello zozzone: l'idea di testare il grado di civiltà dei cittadini nella gestione dei rifiuti è del sindaco di Sasso Marconi, comune virtuoso in provincia di Bologna che certo ha molto da insegnare. Basta dare un'occhiata al suo tasso di raccolta differenziata, uno tra i più alti d'Italia: al 75%, con punte dell'81%. Ma il primo cittadino Stefano Mazzetti non si accontenta e vuole educare anche quel 25% di indisciplinati. Da qui l'idea di una singolare campagna, basata su una serie di domande che spingono i cittadini a riflettere sulla loro condotta, affisse sulle campane del vetro, negli spazi istituzionali e diffuse via web. Tutto perché


nonostante la popolazione abbia risposto in modo positivo ad un cambiamento di abitudini radicale, comprendendo l’importanza di differenziare i rifiuti già all’interno delle rispettive abitazioni (si contengono i costi e ci guadagna l’ambiente), continuano tuttora a persistere isolati episodi di inciviltà, che si manifestano con l’utilizzo di sacchi sbagliati e l’abbandono di rifiuti (anche ingombranti) al di fuori degli spazi corretti o in presenza di altri rifiuti abbandonati: tutte situazioni che contribuiscono a deturpare il territorio e ad aumentare i costi di smaltimento.

Le domande le vedete in homepage sono quattro e riguardano la cattiva abitudine di smaltire i rifiuti scorrettamente o peggio abbandonarli. L'esito, in caso di risposta affermativa, etichetta ironicamente: Complimenti, sei uno zozzone! Ma l'ironia svanisce subito quando si passa a leggere la dura realtà ovvero cosa provoca questo atteggiamento irresponsabile ed incivile: proliferazione di topi e scarafaggi, malattie da inquinamento, impatto sul territorio e costo dello smaltimento dei rifiuti sempre più alti, degrado ambientale.

Spiega il sindaco:

Con il Test dello Zozzone intendiamo provocatoriamente lavorare sui residui di resistenza al cambiamento che riguardano poche e circoscritte zone del nostro territorio. Merita certamente il titolo negativo di zozzone chi coscientemente non collabora alla tutela del nostro ambiente vanificando l’impegno della stragrande maggioranza dei cittadini corretti. Non ci aspettiamo che questa singola operazione possa risolvere tutti i nostri problemi legati alla raccolta dei rifiuti ma vogliamo far capire che il rispetto del territorio ci sta particolarmente a cuore e che non intendiamo abbassare la guardia.

Non a caso a Sasso Marconi i cittadini zozzoni si educano non solo spingendoli a riflettere con test dedicati ma si monitorano con telecamere piazzate in alcuni punti della città e si multano (sul serio, non solo sulla carta, già tre le sanzioni applicate).

  • shares
  • Mail