Clini sull'ILVA: "Almeno tre anni per il risanamento" e per la verità sui morti quanto tempo?

emissioni ilva taranto

Effettuare gli interventi di risanamento in un contesto produttivo che è comunque attivo richiederà più tempo, ci vorranno almeno tre o quattro anni. Queste le dichiarazioni di Clini sul processo di riqualificazione ambientale degli impianti ILVA. A noi interessa sapere quanto tempo occorre invece all'altro Ministro, quello della Salute, per divulgare dati già noti: quelli sui morti per inquinamento a Taranto, calcolati dallo studio Sentieri dell'ISS. Conosciamo, perché sono stati divulgati, i dati fino al 2002 che parlano di un 10% di morti in più di quanto ipotizzato. E quelli più aggiornati? Dal Ministero della Salute, come riporta la collega Stefania Divertito su Toghe Verdi, fanno sapere che non sono ancora disponibili ma uno dei coordinatori del progetto rivela che sono già disponibili:

devono solo essere rilasciati dal Ministro che se li tiene stretti per motivi politici.

Perché tanta riservatezza, onorevole Balduzzi? Gli ambientalisti, le mamme di Taranto, gli allevatori di mitili e gli stessi morti a ricordo, ricordate il caso di Peppino Corisi?, da anni ci hanno ampiamente aggiornato con più tempestività e trasparenza su quanto sta avvenendo a Taranto. Concordo con Stefania: è il segreto di Pulcinella. Scriveva Peacelink nel 2005:

L’Ilva di Taranto immette nell’atmosfera un quantitativo di diossina pari all’8,8% del totale europeo, ma non esiste in città alcun sistema di monitoraggio dell’inquinamento da diossina. Rispetto al totale delle emissioni nocive europee l’Ilva di Taranto incide per il 6,2% per gli Ipa (Idrocarburi Policiclici Aromatici), notoriamente cancerogeni. I morti per neoplasie a Taranto sono più che raddoppiati dal 1971 al 1996 e, sulla base dei dati del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Taranto relativi al quadriennio 1998-2001 nella provincia jonica, si registrano circa 1.200 decessi annui, dati che “collocano Taranto, per le neoplasie tutte, fra le Aree del Sud-Italia a maggiore incidenza e per le neoplasie polmonari ben oltre la media nazionale”.

Ci vorranno almeno tre o quattro anni per il risanamento, Ministro, ma per la verità non si disturbi: è già torbidamente a galla da tempo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail