Panda giganti a spasso per Roma per salvarsi dall'estinzione

Vacanze romane per i panda giganti Chengdu che sfilano a Roma dopo aver fatto tappa ad Edimburgo ed a Bruxelles ma il loro non è un viaggio di piacere: sono infatti in Italia per lanciare un appello ed essere salvati dall'estinzione. Ovviamente i panda che ieri hanno invaso per un'intera giornata piazza di Spagna e Fontana di Trevi, incuriosendo e divertendo le centinaia di turisti che hanno scattato foto ricordo, non sono panda in carne e ossa ma ambientalisti travestiti.

L'iniziativa fa infatti parte della nuova campagna internazionale promossa dalla Chengdu Global Base, in collaborazione con la Ong WildAid, per salvare i panda cinesi. La sfilata è stata organizzata proprio per lanciare le tante iniziative di sensibilizzazione in programma nell'ambito della campagna denominata Global Pambassador 2012.

La Chengdu Global Base e la Ong WildAid si battono per raccogliere fondi a sostegno di un progetto di allevamento dei panda cinesi, seguito da un programma di graduale adattamento e reinserimento nell'ambiente selvatico. I panda, ne parlavamo tempo fa, fanno molta fatica a riprodursi e salvarli dall'estinzione è molto più difficile che per altre specie. L'obiettivo ambizioso è dunque reintrodurre i panda nel loro habitat naturale, di modo che possano gradualmente ripopolarlo.

A sostenere la campagna è intervenuto un testimonial d'eccezione, Edoardo Stoppa, inviato amico degli animali di Striscia la Notizia:

Il messaggio è innanzitutto occuparsi dei panda, quindi promuovere la cultura di questo bellissimo animale che è un simbolo in tutto il mondo, ma non se ne sa molto. Il secondo messaggio è creare dei Pambassador, ovvero persone che andranno in giro per tutto il mondo per divulgare questo messaggio. I panda sono degli animali particolari che per noi sono un po' lontani e quindi dedicarci del tempo e dell'attenzione è una cosa bellissima.

Sulla pagina Facebook della campagna ChengduPambassador sarà possibile partecipare al concorso per designare i tre Ambasciatori dei Panda. Il contest si chiuderà dopo tre settimane e sarà un'ulteriore spinta per divulgare attraverso la rete un appello alla salvezza dei panda cinesi dall'estinzione.

Foto | Chengdu Pambassador su Facebook

  • shares
  • Mail