Biocarburanti: possibile marcia indietro dell'UE

Scritto da: -

biocarburanti
A ottobre la Commissione Europea potrebbe introdurre limiti alla produzione di biocarburanti attraverso la direttiva Iluc (Indirect land-use change). L’obiettivo di fonti rinnovabili (e quindi di agrocarbranti) utili per coprire il fabbisogno energetico nel settore dei trasporti previsto per il 2020, potrebbe così passare dal previsto 10% a un più congruo 5%. Il target oggi in vigore è stato assegnato dalla stessa Commissione nel 2009 con la direttiva 28/2009/EC. Ma non finisce qui, secondo la bozza legislativa anticipata dalla rivista Italia Oggi, i sussidi per i carburanti vegetali potrebbero essere tagliati del tutto a partire dal 2020.

Se la notizia venisse confermata sarebbe una vittoria per quanti, in questi anni, hanno portatato avanti dure battaglie contro la logica della corsa ai biocarburanti a tutti i costi. In particolare di quelli di “prima generazione” ovvero, prodotti a partire da materie prime agricole quali cereali, oli e zuccheri utilizzati in primis a scopo alimentare. Gli effetti di questa infaticabile “corsa” sono sotto gli occhi di tutti da tempo: il land grabbing, l’aumento della pressione sulla terra e su tutte le sue risorse (in particolare sull’acqua), la diffusione di un modello agricolo di tipo industriale basato sulle monoculture; la deforestazione; la volatilità e il pericoloso aumento dei prezzi dei prodotti alimentari. E’ infatti al florido mercato del mais negli USA (che utilizza il 40% della produzione di questo cereale per riempire i serbatoi delle sue auto) che si deve parte della crisi dei prezzi alimentari del 2007-2008 e la situazione potrebbe ancora peggiorare se è vero quanto sostenuto da Graziano Da Silva, direttore generale della FAO, che alla luce della grave siccità che ha colpito gli States quest’estate ha chiesto al colosso americano di ridurre i suoi obiettivi sui biocarburanti se non vogliono trascinare i Paesi del sud del mondo alla fame a causa con una nuova, pericolosa, impennata dei prezzi degli alimenti di prima necessità..

Via | Italia oggi
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.76 su 5.00 basato su 21 voti.