Perché cantano di notte?

I pettirossi cantano di notte per evitare il rumoreFino a poco tempo fa si pensava che gli uccelli che vivono in città cantassero di notte per colpa dell'inquinamento luminoso. Un recente studio della Sheffield University sostiene che, invece, è per via del chiasso diurno che gli uccelli hanno iniziato a cantare di notte.

Richard Fuller, che da sette anni studia l'impatto dell'urbanizzazione sulla biodiversità, spiega che il cantare di notte e' una scelta consapevole degli uccelli, mentre il lasciarsi illudere dalle luci sarebbe una reazione inconscia.

Sono stati analizzati 121 siti frequentati in primavera dai pettirossi londinesi e si è scoperto che solo nelle zone più rumorose il canto avveniva nelle ore di buio. Certo, anche l'illuminazione notturna aveva il suo impatto, ma trascurabile rispetto al rumore. Livelli di inquinamento acustico di 10 volte superiori alla media, spingono gli uccelli a cantare solo di notte.

Mutazioni comportamentali di questo tipo, alla lunga, potrebbero portare ad una separazione tra le popolazioni di pettirossi: quelli che stanno svegli di notte non incontrano e quindi non si accoppiano con quelli che stanno svegli di giorno. Questa segregazione comportamentale potrebbe originare addirittura una nuova specie.

Adattamenti comportamentali si sono visti anche in altre specie: le cince di città usano un registro canoro più alto e più acuto di quelle che vivono in campagna.

Via | Repubblica

» Daytime noise predicts nocturnal singing in urban robins on Biology Letters

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: