Il topo mouse una volta era vivo

Un lettore (Daniele) ci segnala un post apparso ieri su gadgetblog: il mouse fatto con il pelo, le zampe e il musetto di un animale appositamente comprato, ammazzato e scuoiato.

Io la foto non ve la metto. Scusate, ma ho appena fatto colazione e non credo che fare come fanno i giornali (disgustare i lettori con foto truculente in prima pagina) sia un modo onesto di lavorare, se volete le foto, esse sono ad un click da qui. Vi segnalo la notizia perché esemplifica perfettamente la considerazione che alcune persone hanno degli animali: oggetti, giocattoli, gadget da usare anche per esperimenti futili.

Non ho nulla in contrario alla tassidermia, quando ha scopo didattico e viene fatta su animali morti di morte naturale. Credo anche che mettere la mano su un topo morto e usarlo come mouse, alla lunga, ti riempia di peli. Riguardo all'estetica della cosa... ecco... a me fa abbastanza schifo.

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: