Circo a Parma, un coccodrillo in mezzo al pubblico (video)

alligatore

Il Circo Martini, quello della giraffa morta in circostanze sospette ad Imola, non ha rispettato il divieto imposto dal sindaco di Parma Pizzarotti e si è esibito ugualmente. Ma sarà per tutto il polverone sollevato dalla vicenda della povera giraffa e per le proteste in città cui ha fatto seguito l'ordinanza, questa volta le telecamere c'erano, affamate di documentare altri maltrattamenti.

E, come in ogni circo che (non) si rispetti, non sono mancate le occasioni. La più clamorosa e pericolosa ha per protagonista un coccodrillo che se ne va a spasso, sfuggendo per qualche istante all'addestratore, in mezzo al pubblico. Fa tutto parte dello spettacolo, hanno rassicurato (ovviamente) dal circo. Ma cosa ne pensano gli esperti dei coccodrilli (per quanto addestrati) che se ne vanno in giro con le fauci spalancate in mezzo agli spettatori paganti?

Spiega l'erpetologo Vincenzo Ferri a GeaPress:

Gli alligatori non dovrebbero essere esposti in tal maniera. Il rischio non è solo il morso, dagli effetti dirompenti già per animali ben più piccoli, ma anche i colpi di coda. Un’esposizione corretta dovrebbe prevedere come minimo una protezione alta. Sono critico per le esposizioni a fini ludici ma rimango perplesso come di fronte ai divieti di detenzione per molti mammiferi e rettili esistenti in Italia fin dal 1996 i circhi possano agire in deroga.

Già, come mai un privato cittadino non può detenere alcuna specie di coccodrillo e i circhi hanno diritto a queste deroghe? E il problema non riguarda solo i coccodrilli. Spiega Ferri:

Recentemente ho personalmente assistito ad uno spettacolo tutt’ora itinerante, dove venivano fatti volare a circa tre metri dalla testa delle persone, alcuni Marabù. Le unghie di quegli animali sono in grado di arrecare seri danni. Basta un piccolo incidente, non occorre intenzionalità. Con i rettili è peggio: interagiscono molto meno, anzi non interagiscono e le offese possono essere ben più gravi.

Insomma, oltre al benessere animale, seriamente messo in discussione dai circhi, è il caso di interrogarsi anche sull'incolumità degli spettatori.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail