Gli eco gioielli del museo del riciclo, dal collier tastiera all'anello mouse

collana riciclata pc

La vita degli oggetti è troppo preziosa per avviarli ad una morte precoce in discarica, lo sanno bene i gioiellieri del rifiuto che ricavano stupendi collier, orecchini ed anelli da componenti di vecchi computer, bottoni d'epoca, graffette.

Il gioiello in homepage è di Ludovica Cirillo. L'artista ha realizzato un collier ecogeek da una vecchia tastiera del pc. Le lettere assemblate diventano tanti ciondoli e suggeriscono le mille composizioni a cui le singoli parti degli oggetti possono dare vita, proprio come avviene con consonanti e vocali che formano nuove parole.

Sempre di Ludovica Cirillo è questo vistoso anello realizzato con i pezzi di un vecchio mouse.

Molto ecogeek anche i vecchi auricolari che si trasformano in un paio di orecchini.

orecchini
Sara Basili ha ricavato dei coloratissimi orecchini scart-attach, utilizzando delle graffette.

orecchini riciclati

Tutti eco gioielli che trovate insieme a mobili, giocattoli e vestiti riciclati nel Museo del Riciclo aperto dal consorzio Ecolight, attivo nella gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). Il portale è una vera e propria miniera di oggetti riciclati che diventano piccole opere d'arte e viceversa, perché come spiega lo stesso consorzio:


La creatività non sembra conoscere limiti quando si tratta di reinventare un oggetto destinato alla discarica: tra provocazioni, soluzioni di arredo e vere opere d'arte, il "riciclo" trova spazio in moltissime forme e risultati. Il tema del "riciclo" deve diventare più familiare: non più legato al mondo dei rifiuti, ma collegato ad un nuovo modo di vivere dove ciò che non serve più, non per forza deve finire nell'immondizia. L'arte "del riciclo" diventa così anche occasione per spiegare a famiglie, genitori, bambini e scuole come utilizzare in modo nuovo materiali da riciclo per fare piccoli giocattoli, oggetti per i bimbi e la casa, ma anche creare gioielli. E il Museo, è non solamente una testimonianza di come l'arte può nascere dal riciclo, ma anche che esiste un riciclo che, in quanto "buona pratica", può diventare arte.

  • shares
  • +1
  • Mail