Terremoto di magnitudo 4.4 in Aspromonte, tremano i Comuni della Piana di Gioia Tauro e Messina

La terra continua a tremare in Calabria. Un terremoto di magnitudo (Ml) 4.4 ha scosso questa mattina alle ore 08:06:33 l'Aspromonte. Il distretto sismico interessato dal sisma è quello della Piana di Gioia Tauro. La scossa è stata registrata ad una profondità di 75.7 km. Tra i comuni della provincia di Reggio Calabria interessati nel raggio di 10 km figurano Bagnara Calabra, Cosoleto, Delianuova, Palmi, Seminara, Sant'Eufemia D'Aspromonte e Sinipoli.

Tanta la paura tra la popolazione, ma fortunatamente la scossa non ha procurato crolli né feriti. Sono tuttavia in corso ulteriori accertamenti in tutti i comuni interessati per verificare eventuali danni agli edifici. Si è tratto, come riferiscono i sismologi, di un terremoto isolato, non seguita da ulteriori scosse di magnitudo inferiore.

Spiegano i sismologi che scosse isolate e profonde nel distretto sismico della Piana di Gioia Tauro non sono rare da osservare. Solitamente, come in questo caso, non vengono registrate ulteriori scosse ma i sismologi si affrettano a precisare che queste osservazioni sono effettuate sulla base dei dati degli eventi sismici storici dell'area e non è possibile sapere con certezza cosa accadrà in futuro.

A generare il terremoto è stato il movimento della Placca Ionica che tende a spostarsi sotto la regione. Un fenomeno simile a quello che ha generato il sisma, altrettanto profondo, del 29 agosto scorso, registrato in mare aperto nello Stretto di Messina. Anche la scossa di questa mattina è stata avvertita a Messina. La gente si è riversata in strada spaventata ma non si registrano danni a persone o cose. La profondità della scossa, come anticipavamo di oltre 75 km, ha infatti attenuato l'impatto in superficie del sisma e malgrado la magnitudo medio-alta non ci sono state conseguenze. Le scuole pertanto così come gli edifici pubblici oggi resteranno aperti come al solito.

Via | Gazzetta del Sud; INGV

  • shares
  • +1
  • Mail