In Val Poschiavo l'orso M13 rischia l'abbattimento, su Facebook un appello per salvarlo


    UPDATE.
    M13 non verrà abbattuto! O almeno non per ora perché non ci sono i presupposti per considerarlo pericoloso per gli uomini. La decisione verrà rivalutata periodicamente ma la valle deve prepararsi e prevenire le incursioni dell'orso facendo attenzione a utilizzare contenitori della spazzatura a prova di orso ed a proteggere adeguatamente i piccoli capi di bestiame. Lo ha dichiarato l'ispettore federale della caccia Reinhard Schnidrig, prima dell'incontro con le autorità locali in Val Poschiavo.

Rischia di essere abbattuto l'orso M13 che si aggira in Val Poschiavo, in Svizzera. Per le 16 di oggi pomeriggio è attesa la decisione dell'ispettore federale della caccia, Reinhard Schnidrig, chiamato a risolvere i problemi di convivenza che da tempo nell'area caratterizzano il rapporto tra gli orsi e l'uomo.

Riporta il Ticinonline che l'orso si è introdotto nel cortile di una scuola nei giorni scorsi per nutrirsi di miele da un alveare e ha sfondato la porta di una capanna piena di provviste, in località Monte Ross, divorando patate e pane raffermo e distruggendo gli attrezzi, la pompa dell'acqua e l'aspirapolvere. Il proprietario del ripostiglio è spaventato dall'eventualità del ritorno dell'orso e riferisce che soltanto per un caso non si trovava nel capanno quel giorno.

Orso_M13_ foto_inverno Orso_M13_ avvistamenti Orso_M13_ vicino_case Orso_M13_ immagini

Da questi episodi è partita un'indagine per capire se l'orso rappresenta un pericolo e come trovare una soluzione. La speranza è che l'orso venga graziato e lasciato libero, ma la sola eventualità che invece possa essere soppresso solleva ovviamente una scia di indignazione. Anche perché, come spiegano dal WWF:

M13 è un orso che è entrato in una cascina perché non c'erano persone dentro. Non sarebbe entrato se ce ne fossero state. Un orso così, pur opportunista che sia, ha sempre paura dell'essere umano. Questa paura può diventare indifferenza se ripetutamente fa l'esperienza che vicino agli umani c'è cibo che vale lo sforzo, e contemporaneamente gli umani non sono poi così orribili. Questo comportamento è ancora lontanissimo da un orso pericoloso. Quindi non è realistico dire "per fortuna non c'era gente". È il contrario, non sarebbe entrato se ce ne fosse stata.

La pagina dedicata ad M13 su Facebook raccoglie diversi commenti sdegnati ed appelli a concedere la grazia all'orso, parlando a nome dello stesso orso:

Il Governo domani decide del mio destino. Amici aiutatemi sono preoccupato. Mi vogliono uccidere e parlano di ore contate solo perché mi comporto da orso? Per quanto mi riguarda non mi sembra di aver mostrato il minimo atteggiamento aggressivo nei confronti delle persone. È vero mi sono fatto attirare in tranello da quelle patate ma.... Mi sorge un dubbio: perché non hanno mostrato l'interno del ripostiglio?

I sostenitori di M13 invitano l'orso a scappare:

M13 scappa! Scappa dove non ti trovano!

Tanti gli inviti a decisioni meno drastiche. L'utente Carla P. si dice allibita da un eventuale abbattimento:

Sarebbe veramente assurdo. Ma i boschi prima dell'uomo sono degli animali. Vero è che un orso spaventa....ma spesso siamo noi umani che spaventiamo loro.

Anche Betelgeuse O. spera che le autorità non arrivino a tanto:

Si può anche trovare un'altra soluzione al "sopprimere"... Altrimenti la lista potrebbe essere molto più lunga e non solo per la specie animale.... Confido nel buon senso e nello spirito critico nel trovare e nel capire "la reale situazione". E visto che la specie umana si dice "evoluta" che sappia trovare l'evoluzione ideale a questa situazione. Senza arrivare all'estremo.

Lorenza G. è più pessimista:


Caro orsacchiotto, mi sa che questa volta l'hai fatta grossa, mi spiace ma credo che Facebook non ti aiuterà a salvarti la pelle! Peccato!


orso val poschiavo

Foto | M13 su Facebook

  • shares
  • +1
  • Mail