L'Areopaguristes tudgei, la nuova specie di granchio eremita scoperta in Belize

Il professor Christopher Tudge, docente di biologia all'American University di Washington, ha scoperto una nuova specie di granchio eremita al largo delle coste del Belize, l'ennesima meraviglia del patrimonio di biodiversità ospitato dalla barriera corallina.

La nuova specie identificata, potete ammirarla nella foto qui a lato, è stata denominata Areopaguristes tudgei, dal nome del suo "padre biologico". Il professor Tudge, specializzato nella storia evolutiva dei crostacei, nel febbraio del 2010 si è unito ai colleghi Rafael Lemaitre dello Smithsonian Institution’s National Museum of Natural History e Darryl L. Felder della University of Louisiana. I due scienziati erano impegnati da anni in un lungo lavoro di ricerca in Belize e da tempo chiedevano all'esperto di unirsi a loro. Su una piccola isola, habitat di centinaia di specie di crostacei, i tre hanno iniziato a studiare la biodiversità ancora nascosta agli occhi della scienza nelle foreste di mangrovie.

In una delle sue esplorazioni Tudge ha prelevato un gruppo di piccoli granchi eremita per analizzarli in laboratorio. Qui la sorpresa: si trattava di esemplari unici, mai identificati. Probabilmente questi granchi erano passati inosservati finora alle esplorazioni scientifiche nella barriera corallina per via delle loro dimensioni ridotte e del loro habitat ben nascosto agli sguardi umani.

Rispetto al granchio eremita, l'Areopaguristes tudgei si differenzia per la presenza di peli che crescono su alcune delle sue chele. La specie appartiene al genere Pagurus, misura pochi millimetri ed è stata identificata in grossi blocchi di corallo morti. Lungo la barriera corallina del Belize erano stati effettuati diversi programmi di campionamento negli scorsi decenni ma evidentemente il granchietto, da buon eremita, era riuscito a sfuggire persino alle classificazioni più estese. E oggi eccolo qua, palesarsi in tutta la sua splendida timidezza.

Foto | Courtesy of Rafael Lemaitre and Darryl L. Felder

  • shares
  • +1
  • Mail