Creata rana trasparente da laboratorio

La Hiroshima University (JP) annuncia la creazione di una rana trasparente per esperimentiImmaginate se esistessero delle rane trasparenti da usare come cavie per gli esperimenti. Si vedrebbero i tumori che si sviluppano al loro interno o si potrebbe seguire - man mano che le rane crescono - l'azione di geni modificati iniettati nel loro corpo.

Fatto? Bravi: perché queste rane esistono davvero.

Le ha "inventate" il professor Masayuki Sumida dell'Institute for Amphibian Biology della Hiroshima University.

Per lo scienziato giapponese si tratta dei primi animali trasparenti a quattro zampe a comparire sulla Terra. Un commentatore del sito Boing boing però non concorda e segnala la foto della rana di cristallo, che è molto più bella, ma che in realtà ha il solo ventre trasparente.

Con le nuove rane si possono agevolmente fare esperimenti genetici tracciabili: aggiungendo infatti proteine fluorescenti ai DNA iniettati, i geni "nuovi" diventano ben visibili. La tecnica per ottenere le rane modificate non è però ancora ben rodata: su 16 rane "OGM" solo una è venuta trasparente e non è stata in grado di passare la caratteristica alla seconda generazione.

Al TG2 dicevano anche che il professor Masayuki intende compiere simili esperimenti sui mammiferi (topi trasparenti?) e che l'invenzione sarebbe un rimedio contro la crudeltà sulle rane, che in questo modo non devono essere sezionate. Che si tratti di un salto di qualità per gli scienziati, non c'è dubbio. Dubito però che le rane ne traggano giovamento: se devono sviluppare tumori o reagire a modificazioni genetiche e sostanze chimiche, credo che la loro fine sia comunque segnata. E non sarà divertente.

La tecnica - che consiste nel selezionare la prole di due rane marroni (rana japonica), la cui pelle è mutata in un colore pallido - verrà brevettata.

Via | Reuters

» Rana de cristal su Wikipedia in spagnolo
» All hail the new transparent frog su Boing boing

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: