Un milione di alberi per Kyoto

Legambiente e Kyoto Foto HachimakiIl prossimo 21 Novembre La Festa dell'Albero sarà l'occasione per lanciare una nuova collaborazione tra Legambiente e l'Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori: 1 milione di alberi per Kyoto.

Il progetto prevede la permanenza nei vivai delle piante per almeno 5 anni, questo consentirebbe la creazione di un piccolo polmone verde per ridurre la concentrazione di biossido di carbonio nell'atmosfera e per contribuire così alla riduzione degli effetti del global warming.
Questo aspetto a mio avviso è trascurabile, i vivai fanno questo di lavoro ed il mantenimento di 1 milione di alberi per 5 anni non mi sembra un'iniziativa degna di nota o di merito.

Di gran lunga migliori sono le intenzioni di alcuni comuni come Roma di piantare alberi o la creazione di nuove aree verdi come a Mestre .
L'iniziativa di Legambiente tuttavia possiede anche aspetti importanti: anzitutto un impegno per la riduzione dell'impatto dell'attività dei vivaisti, cercando di migliorare l'efficienza d'uso dell'acqua, l'utilizzo di prodotti contenenti sostanze non inquinanti ed aumentando l'efficienza energetica dell'attività.
Infine verranno utilizzate specie autoctone, ovvero quelle specie che storicamente ed ecologicamente hanno un più forte legame col territorio in esame. Aspetto importante soprattutto per la tutela della biodiversità, ma anche strumento indispensabile per il paesaggista e per chi progetta il verde, e che consente una migliore integrazione con l'ambiente circostante.

Per seguire gli sviluppi del progetto non rimane altro che attendere la XIII edizione della Festa dell'Albero di Legambiente e gli appuntamenti che seguiranno.

» La Stampa
» Alboscuole

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: