Occhiali da sole dal riciclo creativo di tavole da skateboard

Prendete uno skateborder professionista con il pallino dell'ecologia, nel nostro caso Javier Mendizabal, e lasciate che incontri il marchio Huntington Beach e Vuerich B di Barcellona sede dello skateboarding europeo. Cosa accade? Che tira fuori un progetto per riciclare le tavole di skateboard e renderle montature per occhiali da sole. E infatti ha detto Javier:

Tutto è venuto naturalmente… Dalla prima volta che ho incontrato Baptiste di Vuerich B a Barcellona, allo sviluppo degli occhiali da sole realizzati con skateboard usati, fino alla presentazione della collaborazione a Quiksilver e al lancio del progetto per sostenere Skateistan in Cambogia… Ecco perché il prodotto parla da sé: design, rispetto per l’ambiente e passione.

Ma si va ben oltre e l'idea di questi occhiali derivati da skateboard riciclati arriva fino in Cambogia.

In totale sono stati ottenuti 50 paia di occhiali da sole che montano lenti Zeiss polarizzate CR39 in vendita su quicksilver.it. Ma non finisce qui, perché il progetto si intreccia con la volontà di diffondere lo skateboard attraverso la ONG Skateistan, nata per volontà dello skater Oliver Percovich dopo un suo viaggio in Afghanistan. Percovich si è reso conto che la tavola dello skateboard poteva diventare un modo per aggregare i ragazzini sconvolti dalla guerra e dare loro dei semplici momenti di gioco. Così ha recuperato moltissimi skateboard che ha portato nella prima skateschool con annesso skatepark a Kabul.

Come si arriva in Cambogia? Comprando un paio di questo occhiali viene devoluta una parte a Skateistan che porterà skateboard e attrezzature in Cambogia

Per ogni paio di occhiali acquistati, Quiksilver donerà una parte del ricavato a Skateistan, per supportare il programma educativo basato sullo skateboard in Cambogia attraverso Javier Mendizabal e l’8 dicembre si terrà una gara.

Capito il riciclo creativo quanto porta lontano?

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: