Terremoto in Giappone, allerta tsunami. La JMA invita all'evacuazione delle regioni costiere a Miyagi

10.22: l'allerta della JMA richiede evacuazione immediata delle zone costiere della prefettura di Miyagi.

10.00: Secondo KyodoNews, la prefettura di Myiagi ha confermato che la Tepco ha effettuato immediatamente delle verifiche alla centrale nucleare di Fukushima e che non sono state riscontrate anomalie.

Allerta Tsunami 7 dicembre 2012

7 dicembre 2012, ore 9.17: una forte scossa di terremoto, il cui epicentro è localizzato nell'Oceano Pacifico a 284 chilometri Est da Sendai (Honsu, Giappone), 296 km Est-Nord-Est da Iwaki (Honsu, Giappone), 319 km Est da Fukushima (Honsu, Giappone), 459 km Nord Est da Tokyo, è stata avvertita distintamente anche nella capitale giapponese.

La Japan Meteorological Agency ha lanciato, a titolo precauzionale l'allerta tsunami.

L'allerta, tuttavia, al momento non prevede onde di altezza superiore ai 2 metri.

Non deve stupire l'allerta, visti i recenti fatti di cronaca tragica, ma non deve nemmeno stupire il fatto che si manifestino scosse così violente in quella zona. Lo ricorda la stessa agenzia giapponese: l'arcipelago è situato in una delle zone più attive al mondo dal punto di vista sismico e vulcanico.

Nel dettaglio, ecco la tipologia di allerta lanciata dall'agenzia:


    MIYAGI PREF. TSUNAMI WARNING (TSUNAMI)
    PACIFIC COAST OF AOMORI PREF. TSUNAMI ADVISORY
    IWATE PREF. TSUNAMI ADVISORY
    FUKUSHIMA PREF. TSUNAMI ADVISORY
    IBARAKI PREF. TSUNAMI ADVISORY

La differenza tra warning e advisory sta nella possibilità che si generino onde molto più alte del normale: è il caso della prefettura di Miyagi, secondo le proiezioni relative all'esame dell'intensità della scossa e della localizzazione dell'epicentro.

  • shares
  • +1
  • Mail