fit-PC: il mini-computer che costa poco e consuma solo 5W

fit-PC: il mini-computer che verde che consuma 5W al massimo

Il primo modo per rispettare l'ambiente è essere essenziali: evitare gli sprechi ed usare solo ciò di cui si ha bisogno. Sono queste le premesse da cui sono partiti i produttori del fit-PC, un computer desktop essenziale (il nome possiamo tradurlo così: "computer a misura"), meno potente dei computer normalmente in circolazione, ma ottimo per navigare su internet, controllare la posta elettronica, ascoltare musica, vedere foto e usare servizi voip.

Il fit-PC ha un processore AMD da 500Mhz (senza ventola) con 256 MB di RAM, un hard disk da 40 GB, una scheda video rispettabile, casse, microfono, 2 porte USB e scheda di rete.

Pur essendo un desktop, questo computer ha dimensioni e peso ridottissimi (12x11,6x4 cm; 450 g), ma le sue caratteristiche più belle sono la silenziosità (niente ventola!) ed il consumo ridicolo: solo 3-5W! Ciò significa che il fit-PC consuma in 24 ore quanto un normale desktop consuma in un'ora. Per questo la casa produttrice lo consiglia per usare servizi voip: tenerlo acceso non è una spesa. Ma c'è un altro lato positivo: il prezzo. Il fit-PC si porta a casa con $285+$60 di spedizione in Europa, cioè con circa €240 al cambio corrente. In più questo computer viene prospettato come ottima soluzione anche per gli uffici: avendo un design semplicissimo e ultra-resistente non si surriscalda mai e non necessita di manutenzione. Come sistema operativo regge benissimo sia Windows XP che Linux (che è preinstallato).

Bisogna però considerare il fatto che al fit-PC deve essere collegato uno schermo: quindi è bene trovare un monitor che sia parco di consumi. Personalmente uso un portatile Dell con monitor da 12" ed il consumo dell'intera macchina, che pure ha i suoi anni, non è molto alto (il max che può consumare - solo in caso di usi particolarmente impegnativi - è 42,4W). Il mio consiglio dunque è semplicemente di scegliere un monitor più piccolo possibile.

Il fit-PC fa per voi? Secondo me si tratta semplicemente di farsi un esame di coscienza. Per cosa uso il computer? Cosa mi serve davvero? L'importante - anche nella scelta di un PC - è non farsi prendere dalla sindrome della potenza, quella stessa sindrome che sembra impadronirsi della maggior parte degli acquirenti di automobili. Quante volte vediamo l'ultimo ritrovato della tecnica usato solo per compiere operazioni elementari (ad es. nei negozi, nelle aziende o nelle mani di qualche inesperto di informatica)? Accendere un PC molto potente ed usarlo solo per navigare su internet, vedere foto e chiacchierare col voip equivale ad andare da soli a fare la spesa nel supermercato sotto casa col SUV.

Via | Slashdot

» fit–PC, il PC che consuma poco e piace al pinguino su ossblog (dove trovate una galleria fotografica del fit-PC)

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: