Cinemabiente - aggiornamento in tempo (quasi) reale n°2

Bil in Habibti

Resonconto seconda parte

Sabato 13. Bellissima giornata qua a Torino, sole splende alto nel cielo azzuro ed il sottoscritto da buon inviato chiuso in sala davanti ad uno schermo...
Si incomincia con le proiezione della sezione sui diritti umani Patrocinata da Amnesty International. In sala ci siamo visti l'interessante Bil’in Habibti, documentario sul "muro" che Israele ha eretto intorno ai territori palestinesi. Ripreso telecamera alla mano, da punto di vista insolito, di un'attivista israeliano che ha seguito le fasi della protesta non violenta degli abitanti di un piccolo villaggio palestinese attraversato dal muro, contro i militari che espropriavano i loro terreni..

In tarda serata è stata la volta poi proiettato l'innovativo (in termini di realizzazione ) documentario italiano sulla questione petrolio/val di noto che ha animato le discussioni dei media proprio quest’anno: 13 variazioni su un tema barocco - ballata ai petrolieri del val di Noto.
Ciliegia sulla torta, la scoperta proprio per l’ora di cena che in piazza Vittorio Emanuele (a 2 minuti a piedi dal festival) la mitica Proloco ha pensato bene di organizzare una “sagra di sagre” a base di polenta, spezzatino, fritto, agnolotti, formaggi salumi frittelle e chi più ne ha più ne metta.
Dopo l’abbuffata, ancora in sala per vedersi il film Mana, sulla spiritualità (a volte anche bizzarra) a spasso per il pianeta.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: