Samsung: nel 2010 il cellulare andrà ad acqua

Samsung Electro-Mechanics annuncia cellulare ad acqua entro il 2010

Telefonini che vanno ad acqua: è questo il progetto di Samsung Electro-Mechanics, che ha annunciato la realizzazione di una tecnologia che unisce un generatore di idrogeno alimentato ad acqua con una micro-cella a combustibile (micro-fuel cell).

Questa invenzione garantirebbe una durata delle batterie doppia rispetto alla durata delle ricaricabili attualmente in uso nei cellulari (10 ore di conversazione anziché 5). La fuel-cell sviluppata da Samsung genera 3W e la sua uscita sul mercato è prevista per il 2010.

Oh Yong-soo, vice presidente del centro di ricerca della Samsung Electro-Mechanics ha spiegato il funzionamento della nuova tecnologia sviluppata dalla sua azienda: “Quando il telefono si accende, il metallo e l’acqua nella batteria reagiscono e producono idrogeno. Il gas passa poi alla cella a combustibile, dove reagisce con l’ossigeno nell’aria per generare elettricità”.
La differenza con altre tecnologie basate sulle celle a combustibile sarebbe che la cella di Samsung usa semplice acqua per produrre l'idrogeno invece che metanolo. Il problema ancora da risolvere invece è che i prototipi per ora sviluppati non sono ricaricabili versando acqua direttamente nel dispositivo, ma si deve piuttosto sostituire la "cartuccia", che considerando un uso medio del cellulare durerà circa 5 giorni.

Via | Quintarelli | english.chosun.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: