A Shenyang uno stadio eco-compatibile per le Olimpiadi del 2008

A Shenyang stadio olimpico verde Abbiamo parlato più volte delle Olimpiadi di Pechino e di come ci sia preoccupazione per l'inquinamento in quella città. Oggi parliamo invece di qualcosa di "buono" legato a quelle olimpiadi. Non è tutto grigio come ci può sembrare, o almeno così ci dicono. Basta uscire un po' da Pechino.

Parliamo infatti dello Stadio Wulihe in Shenyang, città nella Cina nord-orientale di poco più di 7 milioni di abitanti e a quattro ore di viaggio da Pechino, dove saranno ospitate una serie di partite di calcio e altri eventi minori. Questo stadio è stato costruito in un'area verde di 67mila kmq, e sia durante la costruzione che l'operatività dello stadio (è attivo da giugno) sono stati seguiti criteri eco-compatibili.

Criteri eco-compatibili, ovvero parliamo di risparmio energetico, uso sostenibile delle risorse naturali e uso di materiali da costruzione "environmentally-friendly".
I materiali usati per l'arredo sportivo dell'impianto sono stati acquistati da fornitori in grado di produrre certificazioni ecologiche. E durante i giochi promettono l'uso di materiali biodegradabili o riciclati, o riciclabili, per oggetti di largo uso come fogli di carta, fazzolettini, carta igienica, bicchierini usa-e-getta e via dicendo.

Dicono anche (ahimè non sono stata a controllare, ma magari mi attrezzo per andarci!) che lo stadio abbia un sistema di riutilizzo dell'acqua che permetterà di usare acqua usata nelle piscine o simili per fare le pulizie, per irrigare le aree verdi circostanti o per scaricare il gabinetto.
Non c'entra molto ma lo hanno anche dotato di computers e accesso a Internet. Questo perchè lo stadio è già operativo e continuerà ad essere un punto di riferimento per eventi e per attività sportiva in generale anche dopo le Olimpiadi.
Non so voi ma io preferirei andare lì che seguire le gare a Pechino...

via | Gamesbid.com

>> Gli altri post della rubrica EcoSport

  • shares
  • Mail