Mitigazioni di impatto limitate all'estetica?

concorso Fuori dal tunnel, traforo del FrejusLa Sitaf (Società Italiana Traforo Autostradale del Frejus) vorrebbe mitigare l'impatto visivo e ambientale della autostrada A32 e bandisce un concorso di idee dal titolo "fuori dal tunnel". Scopo del concorso è individuare soluzioni che consentano una mitigazione degli elementi visivi, ambientali ed estetici del tratto finale dell’A32 Torino - Bardonecchia, al fine di migliorarne l’inserimento nel contesto paesaggistico e naturale.

L’integrazione delle infrastrutture con il territorio e' un'ottima cosa. Farlo fare con un concorso, ovvero offrendo 50.000 euro (35 + 10 + 5) in premi per acquisire la proprietà di tutti i progetti partecipanti, mi sembra uno sfruttamento sottopagato della genialità dei neolaureati, che hanno la voglia di pagare 50 euro per avere l'onore di partecipare e tempo da dedicare ai concorsi (non credo che uno studio di architettura o di ingegneria rischierebbe per quelle cifre).

Osservando il peso relativo dei vari criteri di valutazione capirete perché ho delle riserve su questo concorso:


  • Rispondenza agli obiettivi del bando (peso:20)

  • Qualità dell’intervento (peso: 20)

  • Benefici estetici o funzionali del risultato (peso: 20)

  • Compatibilità con i vincoli ambientali (peso: 10)

  • Realizzabilità tecnica (peso: 15)

  • Fattibilità e sostenibilità economica, sia in fase di realizzazione che di manutenzione (peso: 10)

  • Qualità della presentazione (peso: 5)

La fattibilità economica conta poco. Ad essere benevoli si potrebbe vedere il fatto come un non mettere limiti alla creatività dei progettisti, ma, ad essere malevoli, mi sembra poco credibile che un progetto molto costoso possa venir realizzato.
Anche il fatto che sia compatibile con i limiti ambientali conta poco. Dopotutto nella giuria ci sono architetti paesaggisti, sensibili a problemi diversi da quelli che potrebbe notare un laureato in Sc. Naturali che guardando un paesaggio non vede solo una cartolina.

Posso capire i criteri prevalentemente estetici nella mitigazione del viadotto, che può solo essere mimetizzato cromaticamente, ma nel piazzale all'imbocco del Tunnel del Frejus e nello svincolo di Bardonecchia lo spazio per qualche intervento con piante di specie locali ci sarebbe stato bene, ma di necessita un membro della giuria capace di apprezzarlo.

Sinceramente, penso che Fuori dal tunnel sia un modo di pubblicizzare l'attenzione della Sitaf nei confronti dell'impatto ambientale in una Valle, quella di Susa, dove la gente ha una gran voglia di dire la sua in materia. Se volete partecipare, il bando e le schede di iscrizione sono (un po' nascosti nel link di download, in basso a destra) nel sito di Fuori dal tunnel.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: