Cemento, sempre e solo cemento

Perdita di aree verdi in Italia Foto elaborata da Luca Venerdì scorso L'Unità ha pubblicato un interessante articolo sulla cementificazione in Italia.
I dati Istat evidenziano una riduzione di ben 224 mila ettari di aree verdi all'anno.

Vittorio Emiliani, presidente del Comitato per la Bellezza, snocciola i dati Istat elaborati, dai quali risulta che in quindici anni sono stati erosi 3 milioni e 663 mila ettari che, giusto perché ci si possa rendere conto delle dimensioni del problema, corrispondono grosso modo alla superficie del Lazio e dell'Abruzzo assieme!

I dati inoltre mostrano che su 28 milioni di case, più del 20% (ben 6 milioni) sono seconde e terze case e, secondo il Rapporto stilato dal Comitato, si tratterebbe di speculazione edilizia specialmente in zone turistiche costiere e montane di pregio come le valli toscane, marchigiane ed umbre.

La maglia nera in questa poco invidiata competizione spetta alla Liguria che in 15 anni ha edificato la metà del territorio libero; la situazione del Sud non sembra molto rosea con Calabria e Campania che seguono rispettivamente al secondo ed al terzo posto, anche se dati certi non è possibile averne per la percentuale elevata di abusivismo.

Bei tempi gli anni '60 quando l'Italia aveva ben 12 milioni di ettari verdi in più.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: