Mercato elettrico, al via controlli su correttezza e trasparenza offerte

Tralicci Come per la telefonia la liberalizzazione del mercato dell’energia è accompagnata da un po’ di confusione, o meglio di scarsa trasparenza. L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha deciso di intervenire con controlli e misure a seguito delle segnalazioni che le sono giunte da parte di cittadini e associazioni di consumatori.

Secondo le segnalazioni, alcuni call center di distributori e società di vendita con obbligo di fornire il servizio di “maggior tutela” non avrebbero accolto la richiesta di applicare l’offerta bioraria dell’Autorità; in altri casi i consumatori sarebbero stati indirizzati impropriamente ai call center delle società di vendita appartenenti allo stesso gruppo della società contattata. Alcuni cittadini si sono trovati addirittura a firmare contratti senza rendersene conto, sottoscrivendo l’offerta di una società operante nel mercato libero, ricevuta per prima e non chiaramente riconoscibile come tale, nella convinzione di aderire alla nuova offerta di condizioni biorarie standard predisposta dall’Autorità, ricevuta solo successivamente. Dai commenti del nostro post sulla Bioraria Enel era emerso, ad esempio, che nella pagina web delle due offerte della società non fossero indicate le tariffe in euro.

Ma vediamo cosa ha deciso l’Autorità. Intanto ha dato il via libera a nuovi controlli, con la collaborazione della Guardia di Finanza, per accertare che gli operatori diano pronta attuazione alle nuove regole o se vi siano ritardi od inefficienze da parte degli stessi che debbono accettare le richieste dei clienti.
Con la delibera n. 272/07 sono state inoltre fissate nuove regole, come nessun costo aggiuntivo per cambiare il venditore e norme più dettagliate affinché gli operatori svolgano i servizi per la “maggior tutela” previsti dall’Autorità in modo chiaramente distinguibile dalle offerte sul mercato libero. In particolare, il regime di “maggior tutela” prevede per i clienti che non scelgono un’offerta commerciale sul mercato libero la garanzia automatica di un servizio di buona qualità a un prezzo ragionevole da parte del distributore o del venditore ad esso collegato. In pratica una legge prevede che vengano applicate delle condizioni standard per quanto riguardai prezzi e i livelli minimi di qualità commerciale.

Intanto le associazioni dei consumatori scendono in campo per informare i cittadini e aiutarli a districarsi in questo nuovo mercato libero. Il Movimento Difesa del Cittadino ha avviato un Numero Verde "Sos Elettricità" 800.090176 a cui gli utenti potranno segnalare contratti, proposte o pubblicità ingannevoli sull'offerta di energia. Il servizio sarà disponibile dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18. L'associazione fa inoltre sapere di aver inviato all'Autorità per l'energia e all'Antitrust un esposto sull'offerta bioraria di una grande azienda.

Via | Help Consumatori

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: