Cellulari usati: la Caritas li ricicla

raccolta di vecchi telefonini della Caritas. Foto Milica SekulicE' partita in tutto l'Alto Agdige la raccolta dei cellulari usati (vecchi modelli sostituiti dai regali di Natale) promossa dalla Caritas. Invece di trasformarsi in rifiuti difficili da smaltire (RAEE), i vecchi telefonini potranno essere rivenduti e il ricavato verrà utilizzato in favore di persone in stato di bisogno dell’Alto Adige. Due ricercatori dell’Università di Vienna, Peter Beigl e Stefan Salhofer, hanno stimato che ogni anno 45 persone su 1000 gettano il proprio vecchio cellulare nella spazzatura. In Alto Adige i cellulari destinati a questa fine potrebbero essere 20.000 all’anno.

Per ognuno di questi apparecchi, funzionante o meno, la Caritas riceverà 3 euro da una ditta no-profit (ARGE – Reparatur- und Servicezentrum) che aggiusta e rivende gli aggiustabili (mercatini dell'usato e aree rurali di Africa, Asia e America latina) e smaltisce correttamente il resto, recuperando oro, platino, rame e altri metalli.

La raccolta terminerà il 26 gennaio, potrete trovare gli appositi raccoglitori di cartone in ogni filiale Despar, Interspar ed Eurospar. La Caritas ricorda a tutti i donatori di cellulari di fare attenzione a togliere la scheda SIM e a cancellare i dati personali prima di conferire il proprio telefono. Ulteriori informazioni sulla raccolta dei cellulari usati possono essere richieste al numero di tel 0471 304 300 oppure via mail, all’indirizzo: handysammlung@caritas.bz.it

Via | Caritas BZ

  • shares
  • Mail