Kazakhistan: presente e futuro di un disastro ambientale

Due notizie dai media inglesi oggi parlano dei laghi del Kazakhstan: BBC scrive dal Lago Balkhash, quarto lago dell'asia centrale. I vicini cinesi, per sostenere la vorticosa crescita economica, stanno deviando il corso del fiume Ili col rischio di fare del Balkhash un disastro ecologico simile a quello del lago Aral.

Allo stesso tempo IHT parla dei progetti faraonici sviluppati dal Kazakhistan per la parte di Aral nel loro territorio. Il presidente, Nursultan Nazarbayev, ha intenzione di ampliare le dighe costruite con i fondi della Banca Mondiale, per alzare il livello del Piccolo Aral di oltre sei metri nei prossimi due anni. Anche in questo caso ci sono problemi di politica internazionale: il vicino Uzbekistan lamenta possibili danni a carico del Grande Aral, che però a detta di alcuni esperti sarebbe ormai talmente salato da non poter piu' esser sperare di ospitare forme viventi e attività economiche connesse.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: