Trenitalia, tutti i modi con cui vi fregano sul biglietto

ritardi, truffe e ingustizie del sistema trenitalia

Splendido articolo di Repubblica che fa il punto (se di punto si può parlare) su tutti i trucchetti con cui Trenitalia si fa creste, crestine e crestoni sui nostri biglietti del treno.

La lista delle peggiorie elencate dal giornalista Michele Smargiassi è davvero folta (notevole la possibilità di poter scegliere fra 99 biglietti e 66 livelli di prezzo per la stessa tratta...), ma credo sia ancora perfettibile.

Io ad esempio ricordo che mentre un paio di anni fa quando il treno faceva ritardo e si accedeva al diritto al rimborso, bastava andare in biglietteria, ora invece bisogna imbustare tutto e spedire il biglietto ad un ufficio dedicato che "si prenderà in carico" di restituirvi i vostri soldi, dopo avervi sfinito di burocrazia. Ve ne vengono in mente altri?

In generale, per chi si stesse chiedendo il nesso fra la trasparenza aziendale di Trenitalia e l'ecologia, faccio presente che la mobilità sostenibile, quella collettiva, è, anche, una mobilità concorrenziale e più efficiente della mobilità privata. Finchè i treni saranno un incubo di pulci, ritardi e manager che pareggiano i conti facendo il gioco delle tre carte con i clienti, stiamo freschi (e inquinati).

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: