De Castro: avanti con l’export

Paolo De Castro, ministro per le Politiche agricolePuntare sull’export perché i consumi interni o stagnano o sono in calo. Questa la strategia di Paolo De Castro, ministro per le politiche agricole, che noncurante della crisi di governo, ha presentato stamane a Roma , durante la conferenza stampa di inizio anno la sua strategia perla crescita del comparto agricolo e delle filiere produttive. Il mercato interno, però non va abbandonato, ma difeso. Anche se l’obiettivo e portare fuori confine tutto il patrimonio agroalimentare puntando a superare i 24miliardi di euro di export, cioè il dato del monte totale delle esportazioni nel 2007.

E il viaggio in India della scorsa settimana ha avuto proprio l’obiettivo di provare a spianare la strada nel secondo gigante dell’Asia al mercato italiano. Intanto, portando le migliori etichette al “Vinitaly-India” e poi chiudendo un accordo per la creazione entro i prossimi 12 mesi di un laboratorio di Food Testing nella città di Kolkata, nel Bengala Occidentale.

Il Memorandum of Understanding principale, invece, prevede entro 18 mesi la nascita dell'Agrofood Park. Ma queste iniziative non devono far pensare che l’India sia stata conquistata. Si tratta di piccoli passi fatti nella giusta direzione. Contro colossi altrettanto interessati quali Sud Africa (con cui storicamente esistono già contatti commerciali), Australia (molto più vicina geograficamente e meta dei figli della buona borghesia indiana per le loro vacanze), e gli Stati Uniti d’America sogno proibito per ogni indiano laureato e non.

  • shares
  • Mail