Crisis, l'era della crisi sistematica


Debora Billi rinomata blogger, famosa per il suo ottimo blog sul picco del Petrolio ha lanciato un nuovo progetto: Crisis? What Crisis?.

Il blog si basa sul principio apocalittico per il cui il mondo sarebbe sull'orso di una crisi sistemica che in realtà è già cominciata. Ovviamente alla base di questa concezione c'è l'idea che il picco petrolifero sia come una tessera di un domino che cadendo si porta dietro l'intero sistema su cui si regge la nostra realtà politica e sociale.

Ora, non c'è dubbio che questa visione si basi su dati concreti (e spaventosi), ma ciò non toglie che il pensiero "apocalittico" è, e sarà sempre sbagliato, anche ad eventuale apocalisse avvenuta. Anzitutto perchè è sempre vero che il pessimista spera il peggio e teme il meglio.

Poi, chi pratica il pensiero negativo espone il proprio ragionamento al rischio dell'autoindulgenza o peggio ancora fornisce cittadinanza al finto catastrofismo che cela la pigrizia e la meschinità.

Con questo non voglio dire che non ci si debba occupare delle crisi (al contrario) o che si debba praticare l'ottimismo oltranzista. Voglio solo dire che il futuro è oscuro per definizione e che quando ci se ne occupa bisogna limitarsi a dipingere scenari sulla base dei soli dati, senza mai farsi coinvolgere dalle emozioni, euforiche o disforiche che siano.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: